Area riservata
Username
Password
 
» Nuova registrazione
» Ho perso la password
ItalianoEnglish


Dizionario del Vetro di Murano


Come nasce il vetro di Murano
il vetro di Murano si ottiene per fusione in un forno ad alta temperatura ( 1200 °C ) di una miscela omogenea composta principalmente da sabbia di Silice e minerali naturali detti materie prime  mescolati in opportune proporzioni al peso con altri componenti naturali. Le aggiunte delle materie prime sono calcolate in base al peso, facendo riferimento a 100 Kg di sabbia.Tutti i componenti sono in polvere e le dimensioni dei grani hanno una grande importanza per la riuscita della fusione, la sabbia di Silice, la materia principale è la più delicata da questo punto di vista, grani troppo grossi non riuscirebbero a fondere; grani troppo fini si possono impaccare e, non miscelandosi omogeneamente con le altre materie prime, risulterebbero anch'essi infusibili. L'omogeneità della miscela è importantissima e, per favorirla, oltre alla dimensione dei grani delle singole materie prime è fondamentale la buona qualità della miscelazione e l'aggiunta di piccole quantità di acqua (2-4%) che impedisce la separazione tra le fasi, creando questa Massa di vetro ( Cotizzo ) che poi servirà al Maestro vetraio per lavorarla creando : Vasi, Bicchieri, Murrine, Perle....

Fondenti
Servono per abbassare la temperatura di fusione del Vetro di Murano e del quarzo (circa 1400 °C) si aggiunge un fondente, generalmente l'ossido di sodio, attualmente nella produzione attuale esso viene aggiunto sottoforma di carbonato (soda) o nitrato. Qualunque sia la sua origine, naturale o artificiale, la soda, a circa 800°, si decompone in anidride carbonica (gas) ed ossido di sodio. Quest'ultimo ha la capacità di reagire, allo stato solido, con la silice trasformando il quarzo in silicati di sodio, fondendo a più bassa temperatura e mantenendo la temperatura costante della massa di Vetro.
.
Coloranti
Per la produzione dei colori si ricorre all'impiego nella miscela vetrificabile di opportune sostanze naturali, quali: Cobalto, Rame, Manganese, Oro, Argento, l'intensità della colorazione dipende dalla quantità di queste sostanze naturali introdotte nella composizione del vetro e dalla presenza o meno di sostanze ossidanti o riducenti nell'atmosfera del forno, dalla conduzione termica della fusione e dal tipo di colorazione.

Murrina - Millefiori
La Murrina, detta anche Millefiori, nasce a Murano nella seconda metà del XV secolo con motivi decorativi apparsi già nelle vetrerie ellenistiche. La Murrina nasce da una piccola quantità di vetro che viene attaccata alla canna metallica del maestro vetraio specializzato in questo settore, quindi viene rinserita in uno stampo a forma di stella, dopo una breve immersione in acqua per raffreddare il vetro, viene rivestita di colore differente ed egualmente raffreddata ed inserita nello stampo, questo processo viene ripetuto per diverse volte. Alla fine la massa cilidrica ( Pastòn ) viene attaccata all'altra estremità ad un'altra canna e tirata per decine di metri appoggiandola a listelli di legno paralleli, lunghi 50 metri e tagliata in segmenti da 70 cm.
 
Continua a leggere ......


 

Per qualsiasi altre domande o chiarimenti potete andare sul nostro sito alla pagina : FAQ

 

 

Tel. 347 6687199  -   Fax. 041 8842009

e-mail : info@muranoglass-vases.com

Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. [OK]